lunedì, febbraio 19, 2018
TIciVINO

JACQUESSON & FILS, SIGNATURE BRUT, 1982

ajacquesson signature 21aSerata di piena e assoluta condivisione per uno Champagne straordinario, prodotto in un’annata straordinaria, da un bravo produttore che sempre emerge per spessore, struttura e finezza, in tutte le nostre degustazioni.

Jacquesson & Fils è una casa di Champagne fondata nel 1798. Nel 1974 viene acquistata dalla famiglia Chiquet, che sposta la sede a Dizy. La gestione è affidata a jean-Hervé e Laurent Chiquet, che continuano nella tradizione della maison seguendo i metodi tradizionali: rispetto del suolo, controllo delle rese, raggiungimento della maturazione massima, vinificazione separata di ogni parcella in grandi botti di quercia e con i lieviti indigeni, chiarificazione naturale per decantazione, senza alcuna filtrazione. Le vigne sono ubicate in Avize, Oiry, Aÿ, Dizy, Hautvillers, Mareuil-sur-Aÿ. Ricerca della massima espressione di mineralità del terroir.

L’annata è il 1982, caratterizzata da condizioni di tempo ideali in Champagne. L’inverno è stato freddo e gelato, seguito poi da una primavera ancora abbastanza fresca. Le temperature si sono alzate a tarda primavera. Giugno è stato ideale per la fioritura, l’estate asciutta e molto soleggiata. L’uva è maturata relativamente presto in settembre e le pioggie di metà mese hanno aiutato a raggiungere la perfezione. Raccolto da record!ajacquesson signature 16aajacquesson signature 17aajacquesson signature 11a

dopo 32 anni … scrivo di getto …

colore vivo acceso dorato limpido cristallino, naso, prima sensazione chiuso, mi ricorda la gomma bruciata, non lo roteo, magari mi perde la bolla… non sia mai… aspetto un po’…. col tempo e con l’ossigeno, si apre, piano pero’, caspita ci vuole tempo… la tempra è minerale, comincio timidamente a rotearlo nel bicchiere (non si fa, ma voglio accelerare l’areazione!!) così ne assaggio un po’, in bocca è una rivelazione, ha materia, è spesso, la trama è ben delineata, tocca tutti i punti della classica scheda tecnica, è intenso, intrigante la sua complessità, acceso, i caratteri sono evoluti, vira sulla maturazione, i lieviti sono più diretti nella dissolvenza del vino e sull’integrazione bella precisa con il frutto, si ravviva in bocca, perché l’acidità si mantiene e rallegra questa composizione di note mature evolute, sembrano un po’ stanche, così la bocca si esprime diversamente… piace, è ben tracciata la sua materia, lungo è il suo finale che non è irruente, ma ben equilibrato, elegante e signorile, si comporta con grande classe! emoziona!!! è pronto da bere, eccome!!! ho letto che l’annata è eccezionale, approvo! per il fatto che si è conservato molto bene negli anni, che la sua freschezza è viva vibrante, accende il piacere che collegato al suo millesimo l’entusiasmo si raddoppia, ma sto bevendo un SIgnature,,,,, Jaquesson, del 1982…. ma quando mai mi capita questa rarità??? soddisfatta e felice della condivisione!! gran bella esperienza.

Prosit,

Anna Valli

(con la collaborazione di Vittoria Fagetti)

ajacquesson signature 10a

21 gennaio 2015

Like this Article? Share it!

Leave A Response