venerdì, novembre 24, 2017
TIciVINO

KAUFMANN ADRIANO – BERIDE

alt

L’azienda lavora secondo i metodi della produzione biodinamica. Ai seguenti due link è possibile leggere le note di degustazione dei vini di Adriano: degustazione dei suoi vini – giugno 2012 – qui    –   collezione 2009 Associazione Viticoltori Vinificatori, degustazione di aprile 2013: qui

I vini prodotti sono: un SAUVIGNON BLANC, IL RUBINO, il PIO DEL SABATO, il PIO DELLA ROCCA, un SÈMILLON dolce

alt

Sauvignon Blanc, Vino da Tavola della Svizzera Italiana da uva: Sauvignon Blanc 100%. Vigneto in località: Croglio, Malcantone. Fermentazione in botti di rovere nuove e affinamento: per 1 anno in barriques.

Il Rubino, Vino da Tavola della Svizzera Italiana da uva: Merlot 100%. Vigneto in località: Croglio, Malcantone. Fermentazione: lunga macerazione e affinamento: per 1 anno in barriques.

Il Rubino – annata 2009 di Adriano Kaufmann & Michele Conceprio, vino da tavola Svizzero, da uve: Merlot. L’uva proviene da due vigneti di proprietà in zona Malcantone. Totale dell’uva raccolta: circa 100 q.li. Vinificazione con lunga macerazione fino a tre settimane; fermentazione con lieviti autoctoni; affinamento: 1 anno in fusti di rovere di 2° e 3° passaggio. Degustazione di giugno 2012 – Colore: rosso rubino. Al naso si presenta ricco di sentori di frutta. Al palato è soprattutto minerale, abbastanza tannico e morbido.

alt

Il Rubino – annata 2010 – degustazione di febbraio 2014: aromi: frutta rossa, erbe aromatiche, sapore: in bocca è ricco, ciliegia, erbe aromatiche, è fine e fresco, la sensazione di astringenza persiste fino alla fine, è un vino giovane e austero

Pio Del Sabato, Vino da Tavola della Svizzera Italiana da uva: Merlot 90% + 10% di uva sperimentale. Vigneto in località: Croglio, Malcantone. Fermentazione: lunga macerazione e affinamento: per 18 mesi in barriques.

alt

Pio della Rocca, Vino da Tavola della Svizzera Italiana da uva: Merlot 80% + 20% Cabernet Sauvignon. Vigneto in località: Croglio, Malcantone. Selezioni delle migliori uve. Fermentazione: lunga macerazione e affinamento: per 18 mesi in barriques.

Pio della Rocca – annata 2009 – degustazione del 2 giugno 2012: colore: rosso rubino intenso e scuro. Al naso si presenta intenso di frutti di bosco e cassis. Al palato c’è subito una grande morbidezza, freschezza, sapidità e tannicità. Non è un vino facile! La complessità che raggiungerà fra qualche anno, lo renderà assolutamente intrigante e molto più interessante. Lo dico perchè ho avuto esattamente la stessa sensazione di quando un paio di anni fa sono andata a trovare il produttore e abbiamo assaggiato insieme il Pio della Rocca 2007. Allora il 2007, come oggi il 2009, appena versato nel bicchiere ci indirizza a sensazioni abbastanza contrastanti. Un vino con belle intensità di profumi e tannini ancora un po’ aggressivi, nonostante una morbidezza forse data più dall’alcol. Grande struttura. Di recente ho riassaggiato una bottiglia del 2007, che avevo nell’occasione acquistato, e posso dire che il vino si esprime con molta più generosità e ricchezza. Credo che questo sia un vino che, bevuto in gioventù, possa un po’ deludere le aspettative. Un grande vino (anche costoso) che va assolutamente bevuto dopo qualche anno dall’uscita in commercio !

Pio della Rocca – annata 2007 – degustazione straordinaria di gennaio 2016: qui

Semillon, Vino da Tavola della Svizzera Italiana da uva: Sémillon 100%. Vigneto in località: Croglio, Malcantone. Vinificazione: uva passita, macerazione dell’uva e del mosto a freddo, fermentazione in botti di rovere e affinamento: per 2 anno in barriques.

Adriano Kaufmann
6981 Beride
tel: +41 091 608.13.71 

alt

Like this Article? Share it!

Leave A Response