lunedì, maggio 21, 2018
TIciVINO

MALATRACCIA

alt

MALATRACCIA EXTRA BRUT è uno spumante metodo classico del Ticino prodotto dal 2007 da uve: Merlot, vinificato in bianco, con un’aggiunta di Chardonnay. Fa la malolattica, affinamento per 18 mesi in barriques nuove, sosta sui lieviti: 30 mesi (2 anni e mezzo), dosaggio zero. Il produttore: Crivelli & Bonato, Arzo – qui

alt

 

Vittoria – degustazione del 30 novembre 2012 – lotto 0902

Colore: giallo carico abbastanza intenso

Naso: il primo impatto è molto vegetale, poi subito si apre a note più floreali, con sentori di lievito e agrumi canditi. Su tutto domina la vaniglia e la nocciola.

Al palato si ha la sensazione di molta morbidezza e grassezza del vino. Fresco. Il vino ha una struttura grande. È prima vino che spumante. Sembra quasi che la bollicina sia di contorno. Interessante, soprattutto diverso. Finale abbastanza lungo con note minerali e sapide. Forte carattere boisè!

alt

Oriana –  degustazione del 25 maggio 2014 – lotto 1004

Io personalmente ho trovato entusiasmante andare a visitare un viticoltore spumantista, unico in Ticino, produttore di solo spumante, ai piedi  dello splendido Monte San Giorgio, che con grande coraggio e pazienza, insegue la sola strada, continuando a perfezionarsi.

E’ giallo paglierino tenue, la bollicina fine e persistente. A naso i sentori di vaniglia e tostatura e frutta bianca, e’ floreale. È persistente con carattere. In bocca mi stupisce la bollicina sferzante, una nota di mandorla amara sul finale. Vedo molte potenzialita’, e sono sicura di ritrovarlo sempre piu’ evoluto.

alt

Vittoria – degustazione del 25 maggio 2014 – lotto 1004

Il Malatraccia è uno spumante metodo classico con molte ambizioni. Al momento sembra avere un po’ il freno tirato. Grande struttura, potente, esuberante. Vaniglia, note di tostatura e nocciole molto invadenti. Persistente con un finale anche di frutta esotica matura, acitità e bollicina quasi tagliente, whow, manca, a mio avviso, quella complessità più elegante data da una sosta sui lieviti maggiore, fino a 8 o anche 10 anni. Forse un giorno lo proveremo, forse un giorno Michele arriverà a conservare qualche bottiglia per così tanti anni!!!

Like this Article? Share it!

Leave A Response