domenica, novembre 19, 2017
TIciVINO

ORTELLI – MAURO ORTELLI – CORTEGLIA

Mauro Ortelli eredita la passione per la terra, la vigna e il vino da suo nonno che era contadino proprio in Corteglia e allevava una ventina di uve diverse che vendeva.

Abbandona l’idea iniziale di diventare contabile e nel 1982 inizia a frequentare la scuola professionale di Changins. Dopo uno stage di un anno presso una cantina nei pressi di Vevey, torna a casa e inizia a ‘fare il vino’ cercando di ridurre le quantità di uva prodotta, migliorandone così la qualità e sperimentando anche nuove varietà.

Lavora in modo tradizionale, l’uva viene come viene, del resto, dice, siamo fortunati col merlot, perché è un vitigno che si adatta bene anche a clima come il nostro e sopporta bene le molte piogge che abbiamo in primavera, il problema sono poi le piogge in fase di vendemmia e le grandinate.

Mauro lavora le vigne secondo i metodi della produzione integrata.

I vigneti sono vinificati tutti separatamente. L’assemblaggio avviene comunque prima dell’affinamento. In pratica Mauro sceglie le parcelle di uva migliore che formeranno il vino da mettere in barrique, il ‘vino del padrun’.

In vinificazione usa lieviti selezionati, ma l’uva non è lavorata troppo. Con l’uva rossa fa vini rossi, con l’uva bianca fa vini bianchi. No al merlot vinificato in bianco!

La produzione non è molta in termini numerici, perciò si limita a fare 2 bianchi e 2 rossi. Un bianco e un rosso più semplici, affinati per un anno in vasche di acciaio inox e un bianco e un rosso affinati per almeno un anno in barriques nuove.

Possiede 4 ettari in varie località:  Castel San Pietro, Corteglia (per il bianco), Ligornetto, Morbio Inferiore, Pedrinate e produce circa 25/30.000 bottiglie all’anno (con una resa media di 1 Kg al mq).  La Prima bottiglia prodotta è del 1985.

I Vitigni allevati sono: merlot, cabernet sauvignon, cabernet franc, carminoir, chardonnay, sauvignon blanc, semillon, chasselas.

Vini Rossi:

  • i trii pin (Ticino Doc)
  • novi dal drunpa (Ticino Doc)
  • Laghett

Vini Bianchi:

  • corteglia (bianco del Ticino – Doc)
  • novi dal drunpa (bianco del Ticino Doc – sauvignon blanc)

Il racconto della bella degustazione della collezione 2009 Associazione Viticoltori Vinificatori, aprile 2013: qui

I TRII PIN

  • Ticino Doc Merlot
  • Il vino è prodotto con uve merlot proveniente prevalentemente da Castel San Pietro. In base all’annata, Mauro assembla diversi altri vitigni quali appunto il carminoir, il cabernet franc e cabernet sauvignon ma in minima parte, entro il 10% ammesso dal disciplinare della DOC.
  • Vinificazione: breve macerazione
  • Affinamento: 1 anno in vasche inox
  • È stato prodotto per la prima volta nel 1985.
  • Produzione annua: circa 18’000 bottiglie.
  • degustazione annata 2009: qui

NOVI DAL DRUNPA – ROSSO

  • Produzione annua: 3’000
  • Uve: Merlot 95%, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Carminoir 5%
  • Provenienza delle uve : Castel San Pietro
  • Vinificazione: macerazione per 16/20 giorni
  • Concentrazione dell’uva: no
  • Affinamento: 12 mesi in barriques
  • Interessante l’origine del nome: il ‘novi dal drunpa’ è il ‘vino del padrun’. Ancora si fa riferimento al nonno di Mauro. Ai tempi del nonno, appunto, in queste zone si usava ‘parlare all’indietro’, cioè si usava invertire le sillabe delle parole a 2 sillabe. Così il vino diventa novi e il padrun diventa drunpa.

CORTEGLIA

  • Bianco del Ticino Doc
  • Uve: sauvignon blanc 45%, sémillon 25%, chasselas 15%, chardonnay 15%
  • Le percentuali possono variare a seconda dell’annata.
  • Produzione annua: 5’000 bottiglie.
  • Il nome del vino fa riferimento all’ubicazione della vigna che si trova appunto a Corteglia.
  • Le diverse varietà sono raccolte e vinificate insieme. Il vino affina per un anno in vasche di acciaio inox, dopo aver svolto la malolattica.
  • note di degustazione annate 2009, 2010, 2011: qui

NOVI DAL DRUNPA – BIANCO

  • Ticino Doc – Sauvignon
  • Uva: sauvignon blanc 92%, sémillon 8%
  • Provenienza delle uve: vigna di Corteglia
  • Vinificazione: fermentazione in barrique senza malolattica
  • Affinamento in barriques per 12 mesi
  • Produzione annua: 700 bottiglie
  • Questo vino è davvero una ‘chicca’, qualcosa di speciale. Molto ben equilibrato, armonico, piacevole. La barrique non è predominante, i profumi fruttati e floreali spiccano particolarmente. Il sauvignon è ben riconoscibile.
  • Ho avuto modo di assaggiare diverse annate, il 2005, il 2006 e il 2007 e tutte mi hanno stupito allo stesso modo per freschezza ed equilibrio.
  • degustazione annata 2009 e 2011 – qui

LAGHETT

Il Laghett è un merlot tradizionale, affinato in vasche di acciaio inox, che Mauro ha prodotto solo per la Chicco d’Oro, su commissione, per i regali di Natale dice, come si usa in Ticino. Ha utilizzato le uve del vigneto di Pedrinate. Il vino non è in vendita e probabilmente chi ce l’ha, l’ha ricevuto in regalo proprio soltanto dalla Chicco d’Oro. Anche noi non abbiam potuto assaggiarlo, anche se siamo grandi consumatori del loro caffè.

degustazione collezione 2009 Associazione Viticoltori Vinificatori, aprile 2013: qui

Mauro Ortelli
Via alla Selva
6873 Corteglia
Tel: 091-646.05.04
ortelli.mauro@bluewin.ch

……….

Like this Article? Share it!

Leave A Response