sabato, ottobre 20, 2018
TIciVINO

SELOSSE, UNO CHAMPAGNE, UN MITO!

Una degustazione attesa da tempo, pensata, immaginata, sognata e desiderata! E finalmente è giunta anche l’ora, quella dell’aggregazione, della degustazione e del confronto di alcune meravigliose bottiglie firmate da Anselme Selosse!

L’azienda è stata fondata dal padre, Jacques Selosse, nel 1974 e Anselme subentra nel 1980, con circa 7 ettari, quasi tutti in zona Grand Cru: Chardonnay nei comuni di Avize, Cramant, Oger e Pinot Nero nei comuni di Äy e Ambonnay. Attualmente sono prodotte circa 45’000 bottiglie all’anno.

La caratteristica principale che ha portato quest’azienda sul podio dei grandi produttori, quelli importanti e quelli buoni, è l’essere stati tra i primi produttori in Champagne a seguire filosofia biodinamica e a farne un biglietto da visita importantissimo.

Tra le caratteristiche più facili da spiegare ci sono le rese molto basse, meno di ⅓ rispetto alla media regionale; il fatto che non viene fatto alcun trattamento chimico; e che tutte le fermentazioni sono eseguite in barrique con lieviti indigeni, senza filtrazioni e senza malolattica; il dosaggio viene eseguito con fruttosio puro di uva.

I prezzi di questi Champagne sono elevatissimi. Si incomincia con il Brut Initial a circa euro 130.00/150.00 per finire con il Substance a oltre i 300.00 euro alla bottiglia! Ma cosa avranno questi Champagne biodinamici di così speciale e di così buono da costare così tanto? La curiosità è tanta!

selosse (6) - Copia - CopiaIncominciamo con un bellissimo confronto di due INITIAL con sboccature diverse. Il Brut Initial è un Blanc de Blancs, Grand Cru di  Avize, Cramant e Oger. Uno chardonnay 100% che sosta sui lieviti almeno 2 anni e mezzo. Non è millesimato, ma una cuvèe di 3 annate. vengono prodotte all’anno circa 33’000 bottiglie.

selosse (7) initial sboc 2013 - Copia - Copia

initial sboccatura 2013

Initial sboccatura 2013: lo champagne si presenta di un bel colore giallo dorato. Al naso percepisco note di distillato di mela, erbette, note minerali di gesso, limone, agrumi canditi. Continua ad evolversi nel bicchiere con note di fiori, noccioline in croccante, prugne gialle tipo goccia d’oro … In bocca è leggermente piccante, molto fresco e minerale, sapido. Si ha una sensazione di corposità, e di leggera pastosità. La bollicina non è affatto aggressiva, bensì morbida, quasi setosa.

selosse (8) initial sboc 2009 - Copia - Copia

initial sboccatura 2009

Initial sboccatura 2009: il colore del vino è un po’ più carico rispetto al precedente. Al naso si hanno sensazioni di leggera tostatura e un po’ di vaniglia. Note di nocciola, castagna, composta di mela cotogna e della marmellata di albicocche! Agrumi canditi e ancora la sensazione del distillato di mela. In bocca è puro gesso, minerale, cremoso, molto fresco. Anche la bollicina è assolutamente cremosa e pastosa. Sapido e persistente. Si ha una sensazione finale di dolcezza che ricorda la marmellata di albicocche che faceva la nonna! L’acidità è abbondante, ma ben integrata. Una bottiglia, questa, emozionante. Forse la più buona della serata!

selosse (10) extra brut - Copia - Copia

extra brut

Continuiamo con l’Extra brut che è un BdB quindi chardonnay 100%. Le vigne di Cramant, Avize e Oger. Il vino affina in botti di legno. La sboccatura della nostra bottiglia è del 30 marzo 2006. Si presenta di un colore dorato tendente all’ambrato. Al naso si presenta con note dolci di frutta secca e miele. Note floreali di tarassaco essicato, leggera vaniglia, cioccolato bianco, rosmarino, salvia, scorza di agrumi candita. Note di distillato e di affumicatura. In bocca prevale la sensazione di acidità fresca. Sapido e minerale. Sul finale anche una nota di dolcezza meditativa. Poi torna l’acidità più marcata, quasi astringente.

Il Rosè è un assemblaggio dello chardonnay di Avize con del pinot nero di Ambonnay. Costituito da due annate successive, ha una produzione annua di 6’000 bottiglie. La nostra ha una sboccatura davvero molto recente al 27 ottobre 2014. Si presenta selosse (18) - Copiadi un colore rosa antico appena accennato. Al naso note leggere di fragolina di bosco, con note di ribes e lamponi. Mineralità anche al naso. Leggera volatilità. Il lampone è sempre più pungente. Acidità che prevale in bocca, pungente, astringente. Un vino TROPPO giovane. Sensazione di cremosità, che poi torna pungente. Leggero tannino. Siamo perplessi!

Da sempre ogni singola vigna viene vendemmiata e vinificata separatamente, ma solo in tempi più recenti, Selosse ha incominciato a imbottigliare ogni singola vigna separatamente, invece di assemblarla. Nell’intento di valorizzare un territorio nascono i Lieux-dits. La nostra bottiglia è riferita alla vigna a Mareuil sur Äy, Sous le Mont. Si tratta di un BdN con selosse (22) - CopiaPinot Nero al 100%. L’unico Blanc de Noir della serata. È un Extra Brut degorgiato il 27 gennaio 2012. Si presenta di un colore ramato quasi oro intenso. Al naso subito ho la sensazione del metallo, poi note di miele di acacia dolce, agrumi canditi, noci caramellate, poi miele di corbezzolo (un po’ amaro), tamarindo, note di glicine e note medicinali di chiana. Gesso. In bocca c’è ampiezza, intensità, corposità, cremosità. Grande struttura. Un’altra bottiglia che emoziona … tanto.

Il Millesimato 1995, monocru di Avize è un vino che non viene più prodotto. Al suo posto, oggi, ci sono infatti i Lieux dits. La nostra bottiglia è stata dselosse (29)egorgiata il 14 febbraio 2003 (12 anni fa). Si presenta di colore oro carico. Al naso subito una nota di zafferano. Poi sensazioni di gesso, di sasso, di terra. Ancora agrumi, scorza di pompelmo giallo, bergamotto e note balsamiche. Cocco. In bocca grande sapidità e mineralità. La persistenza è lunga. È secco, asciutto, abbastanza potente, con una bella dolcezza finale.

Eccoci finalmente al Substance! Un Blanc de Blancs di Avize, Grand Cru, chardonnay 100%. Il vino fermenta in barriques nuove con tostatura leggera, qui rimane per circa 1 anno a maturare. La cuvèe è costituita dall’assemblaggio di più annate secondo il sistema ‘solera’ e sosta sui lieviti per almeno 6 anni. La nostrselosse (33)a bottiglia è stata degorgiata il 4 agosto 2006. (ben 9 anni sono passati!). Si presenta di un colore giallo ancora più carico. Al naso si ha la sensazione della frutta secca, fichi secchi, fiori essicati. C’è molta complessità. I profumi sono in continua evoluzione. Note di tarassaco, miele, noci in croccante, radice di liquirizia. C’è spessore in bocca e ancora una freschezza di acidità tagliente. Molta sapidità. Un vino pieno di gusto. Nel contempo c’è anche delicatezza. Non è uno champagne grosso e violento. Non più. Un vino molto personale. Grande champagne. Si percepisce la ‘sostanza’ dello chardonnay, la polpa, il succo, la concentrazione.

Terminiamo la serata con la Cuvèe Exquise, Sec, Blanc de Blancs, Grand Cru, chardonnay 100% raccolto maturo. Assemblaggio di due annate giovani. Produzione annua di 1’000 bottiglie. La nostra bottiglia è stata degorgiata il 24 luglio 2014. Ci troviamo nel bicchiere un vino scomposto, troppo giovane. Note selosse (41)chiuse, di ridotto, volatile, leggere puzzette, difficile da bere.

I vini di Selosse non vanno bevuti giovani. Adesso lo sappiamo. I due vini degorgiati nel 2014 che abbiamo assaggiato questa sera, il rosè e l’exquise, lo dimostrano presentandosi chiusi, scomposti, quasi imbevibili (!), puzzette, volatile, ridotto. Invece grande piacevolezza nelle sboccature di 5, 10 e finanche 12 anni. Sostanza, equilibrio e finanche armonia in questi champagne. Sono vini da comperare e dimenticarseli in cantina.

 

selosse (43)

selosse (38)

selosse (2) - Copia - Copia

confronto COLORE del Brut Initial sboccatura 2013 (a sinistra) e sboccatura 2009 (a destra).

selosse (11) - Copia

retroetichetta Initial

selosse (12) - Copia

selosse (34)

selosse (42)

selosse (21) - Copia

retroetichetta del rosè

selosse (23) - Copia

selosse (26) - Copia

selosse (27)

selosse (28)

selosse (31)

retroetichetta Millesimato 1995

 

 

prosit,

Vittoria Fagetti

12 ottobre 2015

 

 

 

 

 

 

Leave A Response

Questo sito fa uso di cookie di profilazione di parti terzi per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il traffico generato maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi