domenica, novembre 19, 2017
TIciVINO

STEFANO BOLLANI, azienda agricola

Camminando per il centro di Lugano, ieri pomeriggio, ho incontrato in piazza S.Rocco il viticoltore Stefano Bollani di Malvaglia intento nella presentazione di alcuni suoi vini. Stefano mi ha raccontato che da una quindicina e più anni gestisce circa 3 ettari di vigna a Malvaglia e Ludiano. Ha da sempre conferito tutte le sue uve alle aziende Matasci e Tamborini e solo dal 2008 ha voluto provare a vinificare una piccola parte delle suestefano bollani (1) uve per creare un suo proprio vino: l’Impronta, un rosso da uve merlot. Con la prima annata sono state imbottigliate circa 500 bottiglie. Oggi è arrivato ad una produzione di circa 5’000 bottiglie suddivise in diverse etichette e tipologie.

I suoi vini sono:

  • IMPRONTA
  • IMPRONTA RISERVA BARRIQUE
  • CA’ MINOLA BIANCO
  • CA’ MINOLA ROSATO
  • CA’ MINOLA SPUMANTE

 

stefano bollani (2)CA’ MINOLA SPUMANTE, è prodotto con uve Merlot e Pinot Nero, vinificati in bianco, nella misura circa 50 e 50. Viene vinificato in acciaio inox e la spumantizzazione in autoclave è eseguita dalla Cantina Sociale di Mendrisio. Sono prodotte all’anno circa 500 bottiglie.

degustazione del 21 novembre 2015: all’olfatto il vino è subito molto intenso con note floreali e fruttate di pesca, biancospino, fragoline appena accennate. Cremoso, morbido, piacevole, molto fresco. Equilibrio ed eleganza. Finale piacevolmente rotondo senza sbavature. Bella manifattura.

IMPRONTA è un vino rosso, Ticino doc, da uve Merlot coltivate sulla collina di Malvaglia. È prodotto dal 2008 e la vinificazione viene eseguita dall’azienda Tamborini di Lamone completamente in acciaio inox. La produzione annua è di circa 3’000 bottiglie.stefano bollani (6)

annata 2013 – degustazione del 21 novembre 2015: al naso da subito note abbastanza fruttate di ciliegia insieme con sentori erbacei di fieno, erba essicata, mallo di noce. Sensazioni tipiche che riportano al vitigno merlot. In bocca si ha una sensazione iniziale di leggerezza e fluidità con tannini molto smussati e levigati, difficili da percepire. È sapido e minerale, abbastanza caldo, gentile, si apre e ci conduce verso gusti eleganti di frutta rossa. Qualità ed eleganza. Il vino, lasciato nel bicchiere ad ossigenarsi, migliora in espressione diventando più buono sia per intensità olfattiva che per tipicità. Certo si sente mancare il tannino, che a mio giudizio avrebbe dato più carattere al vino!

stefano bollani (8)IMPRONTA RISERVA è un vino rosso, Ticino doc, da uve merlot coltivate sulle colline di Malvaglia da Stefano Bollani e vinificate a Lamone dall’azienda Tamborini. Alla vinificazione, eseguita in vasche di acciaio, seguono 9 mesi di affinamento in barriques di 2do passaggio. La produzione annua, attualmente, è di 300 bottiglie.

annata 2013 – degustazione del 21 novembre 2015: questa riserva ha decisamente una, due, tre marce in più rispetto al vino precedente. Un naso più ricco, più intenso e anche, finalmente, più complesso. Le note fruttate sono arricchite anche da sensazioni più speziate e minerali. Ciliegie mature piacevolmente sottospirito, note di mirtilli e cassis nero, pepe bianco, vaniglia, fieno essicato, note di sottobosco e leggera grafite. In bocca è molto minerale, sembra quasi esplodere di gusto, di pienezza, di ricchezza, di succo, di sostanza, ma senza essere opulento e potente. Presenta una bella e dinamica espressione persistente, finalmente con un tannino presente che lo sostiene.

Vorrei concludere questo breve articolo con un invito diretto al viticoltore Stefano Bollani affinchè provi a sperimentare lui stesso, anche ‘in garage’, per diventare vinificatore e l’unico vero artefice di tutti i suoi vini, al fine di dare la sua personale impronta, che, purtroppo, qui ho sentito mancare! Oggi ho avuto la sensazione di degustare vini eleganti, quasi perfetti, proprio nello stile Tamborini! Il vino è territorio e personalità. In una microzona di produzione come il Canton Ticino, è ciò che più mi aspetto: 5’000 bottiglie all’anno di territorio e personalità. L’aiuto e il consiglio di enologi famosi e più esperti è certamente sempre un ausilio, ma l’impronta deve essere la tua.

prosit,

Vittoria Fagetti

22 novembre 2015

Like this Article? Share it!

0 Comments

  1. geo 19 marzo 2016 at 17:03

    buongiorno,
    conosco ed apprezzo da diverso tempo i vini che ritengo di assoluta eccellenza.
    auguro a tutti voi di avere la possibilità di provare altrettanto piacere con la produzione, il lavoro, del signor Bollani.
    alla salute e complimenti al produttore per impegno e savoir faire
    marci

Leave A Response