domenica, novembre 19, 2017
TIciVINO

VALSANGIACOMO – Mendrisio

L’anno di fondazione è il 1831: una storia commerciale famigliare iniziata nel 1831 da Giovanni Valsangiacomo e che da 180 anni continua ad esistere ancora nelle mani della famiglia Valsangiacomo. Inizia con un piccolo commercio locale di vini, principalmente importati dall’Italia, che ha successo a tal punto che verso la fine dell’800 si procede alla costruzione di un magazzino più grande. All’inizio del ‘900 la Valsangiacomo inizia anche la produzione, con uve acquistate, di piccole partite di vino locale. Per tutto il 1900 l’azienda si è impegnata sui due fronti: quello dell’importazione di vini dall’estero e quello della produzione di vini locali. Nel corso degli anni ha anche cercato di acquistare gli appezzamenti di terreno migliori dove poter impiantare il vigneto. I primi vigneti di proprietà iniziano ad essere lavorati nel 1954.

LA PRODUZIONE: Nel 1958 si produce per la prima volta il RONCOBELLO di MORBIO INFERIORE. Nel 1968 l’ARIETE, nel 1978 il PICCOLO RONCO di PEDRINATE, nel 1982 la CUVÈE SPECIALE e il MATTIROLO, nel 1983 lo spumante RONCO GRANDE, e nel 1988 il RUBRO, nel 1996 il DON GIOVANNI, e nel 2001 il GRANSEGRETO.

LA CANTINA: Parte della cantina è scavata direttamente nella roccia del Monte Generoso. Tutta l’area e le cosidette cantine (sono circa un centinaio) scavate nella roccia alle falde del Monte Generoso erano già usate da diversi secoli come dispense naturali per la conservazione dei prodotti agricoli. Lo stabile dell’attuale cantina Valsangiacomo è stato costruito tra il 1899 e il 1901. È molto grande rispetto alle altre cantine e da subito il progetto è stato pensato per un utilizzo commerciale e non privato. Per quasi tutto il ‘900 l’azienda ha avuto sede a Chiasso e ha utilizzato questa cantina principalmente come magazzino. Nel 2004 la famiglia Valsangiacomo trasferisce tutte le attività di produzione del vino qui a Mendrisio. La cantina è stata nel frattempo ristrutturata e resa più moderna.

proprietà: famiglia Valsangiacomo

superficie vitata: 17 ha

località dei vigneti:

  • Morbio
  • Castel San Pietro
  • Vacallo
  • Pedrinate
  • Arzo e Besazio (piccole parcelle)

produzione annua: circa 150’000 bottiglie

vitigni allevati: merlot (95%), syrah, cabernet franc, chardonnay.

enologo: Alessandro Mascheri

i vini bianchi:

  • RONCO GRANDE, spumante metodo classico
  • L’ARIETE BIANCO
  • DAMATRÀ BIANCO
  • MATTIROLO, bianco di merlot
  • GRANSEGRETO, chardonnay barrique

i vini rosati:

  • CAGLIOSTRO, rosato di merlot

i vini rossi tradizionali:

  • DAMATRÀ ROSSO, Ticino Merlot
  • L’ARIETE, Ticino Merlot
  • RISERVA DI BACCO, Ticino Merlot
  • RONCOBELLO, Ticino Merlot
  • PICCOLO RONCO, Ticino Merlot di Pedrinate
  • CUVÈE SPECIALE, Ticino Merlot Unesco
  • DIONISIO, Ticino Merlot

i vini rossi riserva barrique:

  • LOVERCIANO, Ticino Merlot di Castel San Pietro
  • 1831 SYRAH, rosso della Svizzera Italiana
  • IL FORNO, Ticino Cabernet Franc
  • DON GIOVANNI, Ticino Merlot barrique
  • GRANSEGRETO, Ticino Merlot barrique
  • RUBRO, Ticino Merlot barrique
  • RUBRO DI RUBRO, Ticino Merlot barrique

in questa foto (sopra) è raffigurata la parete in fondo alla cantina, la parete, cioè, appoggiata e parzialmente scavata nella roccia del Monte Generoso. Si possono vedere i fori sotto le volte che servono a portare l’aria fresca della montagna direttamente in cantina. In questo modo la temperatura è costante durante tutto l’anno, compresa tra i 13 e i 15 °C.

Alcune barriques sono state impilate sotto le volte in fondo alla cantina. Anche qui si vedono i fori che portano l’aria fresca del Monte Generoso direttamente in cantina mantenendo umidità e temperatura costante per tutto l’anno.

un giro in cantina con Ezio De Bernardi

Un locale è stato adibito a piccola enoteca con possibilità di degustazione

RONCO GRANDE

  • Ticino DOC
  • Spumante Metodo Classico
  • Extra Brut
  • uve: Merlot vinificato in bianco
  • provenienza delle uve: vigneto Ronco Grande a Pedrinate
  • prodotto dal 1983

L’ARIETE BIANCO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot vinificato in bianco
  • vigneti del Mendrisiotto
  • prodotto dal 2009

DAMATRÀ BIANCO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot vinificato in bianco, Chardonnay, Sauvignon
  • vigneti del Mendrisiotto
  • prodotto fino al 2009

IL MATTIROLO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot vinificato in bianco
  • vigneti del Mendrisiotto
  • prodotto dal 1982
  • Deve il suo nome a un brigante del Novecento, che aveva uno dei suoi nascondigli alla fattoria di Tognano a Coldrerio, da dove provengono in parte le uve di questo vino.
  • produzione annua: circa 10’000 bottiglie

annata 2010 –  degustazione del 29 maggio 2011

  • il colore è giallo paglierino tenue e chiaro
  • al naso note fruttate e floreali molto delicate di banana e ananas
  • al palato è fresco e morbido, sensazione finale dolce
  • è un vino leggero da aperitivo

GRANSEGRETO (BIANCO) Fondo del Bosco

  • Ticino DOC
  • uve: Chardonnay 100%
  • vigneti del Mendrisiotto, in parte anche del Monte San Giorgio
  • prodotto fino al 2006
  • affinamento: 12 mesi in barriques di secondo passaggio portate a quota 1’329 mt s.l.m. nel forte militare di Airolo. L’idea di portare le botti in affinamento ad alta quota si affianca all’idea di lenta e corretta maturazione data al vino dall’ossigeno più rarefatto presente nell’atmosfera, che agisce in modo lento e discreto per conferire al vino un carattere più morbido e vellutato.
  • produzione annua: circa 1’200 bottiglie

annata 2009 –  degustazione del 29 maggio 2011

  • colore giallo paglierino
  • al naso note vanigliate, un po’ di mandorla, un po’ di vegetale
  • al palato è davvero molto morbido, la sensazione di grassezza è notevole e sembra quasi unto. Il finale lungo è di mandorla e nocciola.

CAGLIOSTRO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot vinificato in rosa
  • vigneti del SottoCeneri

DAMATRÀ ROSSO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot
  • vigneti del Mendrisiotto

L’ARIETE ROSSO

  • Ticino DOC
  • MARCHIO VITI
  • uve: Merlot
  • vigneti del Mendrisiotto, in particolare il vigneto di Pedrinate
  • vinificazione: tradizionale inox
  • prodotto dal 1968

assaggio dell’ 8 ottobre 2011: annata 2009

  • il vino si presenta nel bicchiere di un color rosso rubino scarico e molto chiaro.
  • al naso piacevoli profumi di frutta fresca, in particolare ciliegia e un po’ di amarena
  • al palato è davvero molto fresco in maniera piacevole e semplice. Ritornano tutte le note fruttate. Morbidezza,
  • Un vino da bere assolutamente giovane e forse vuole un po’ mantenere un forte legame col suo passato, quando il vino era ancora un alimento importante nella dieta del contadino, più che un prodotto di piacere sulle nostre tavole moderne.

RISERVA DI BACCO

  • Ticino DOC
  • MARCHIO VITI
  • uve: Merlot
  • vigneti del Mendrisiotto
  • lunga macerazione
  • vinificazione: tradizionale inox
  • prodotto dal 1972
  • produzione annua: circa 25’000 bottiglie

RONCOBELLO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot
  • vigneto di Morbio Inferiore
  • vinificazione: tradizionale inox, non fa legno.
  • prodotto dal 1958

annata 2009 –  degustazione del 29 maggio 2011

  • colore rosso rubino acceso
  • al naso il vino risulta molto fruttato e floreale con note di ribes, frutti rossi un po’ aspri. Sensazione di vinosità. Note di tartare.
  • al palato è abbastanza caldo, morbido, fresco. Il tannino è abbastanza morbido e al momento non eccessivamente persistente. C’è da dire che il vino è stato imbottigliato da poco.
  • È in sostanza un buon merlot, tipico e franco, corretto e piacevole.

DIONISIO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot
  • vigneto Roncobello a Morbio Inferiore
  • vinificazione: tradizionale inox
  • affinamento in botti di rovere
  • prodotto solo in annate speciali utilizzando le uve dei ceppi più vecchi di questa vigna eccezionale.
  • annate prodotte: 1985, 1990, 1996, 2000

PICCOLO RONCO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot
  • vigneto di Pedrinate, è una piccola parcella dello stesso vigneto che produce le uve per lo spumante Ronco Grande.
  • vinificazione: tradizionale inox
  • affinamento: in barriques di secondo passaggio per 14 mesi
  • prodotto dal 1978
  • produzione annua: circa 5’000 bottiglie

annata 2007 –  degustazione del 29 maggio 2011

  • colore rosso rubino chiaro
  • al naso il vino risulta subito pulito, fruttato e floreale, di ciliegie rosse. È appena speziato e leggermente tostato con sentori cuoio e pelle. Il naso è davvero molto fine.
  • al palato la sensazione di tannino è maggiore rispetto al Roncobello, leggermente più astringente, ma bilanciato da una grande morbidezza e piacevolezza. Equilibrio, non c’è niente che prevarica sul resto. il finale è leggermente dolce con note tostate e speziate. Molto frutto rosso. Davvero buono, elegante, bello …
  • Aggiungo che l’etichetta NON dà onore al vino !

CUVÈE SPECIALE

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot
  • vigneti di Arzo e Besazio sul Monte San Giorgio
  • MARCHIO UNESCO Vino del Monte San Giorgio
  • vinificazione: tradizionale inox
  • affinamento: il 50% del vino matura in barriques di secondo passaggio e l’altra metà del vino matura in vasche inox per circa 12 – 14 mesi
  • prodotto dal 1982
  • produzione annua: circa  7 / 8’000 bottiglie

annata 2009 –  degustazione del 29 maggio 2011

  • colore rosso rubino
  • al naso è floreale e fruttato. Si percepisce anche molta freschezza
  • al palato è fresco, abbastanza caldo, di buona persistenza, con un finale leggermente speziato e minerale. Il tannino è ancora verde e acerbo. Il vino non è ancora davvero pronto

GRANSEGRETO FORTE AIROLO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot
  • attenta selezione delle uve dei diversi vigneti del Mendrisiotto
  • lunga macerazione
  • affinamento: in barriques nuove portate a quota 1’329 mt s.l.m. nel forte militare di Airolo. L’idea di portare le botti in affinamento ad alta quota si affianca all’idea di lenta e corretta maturazione data al vino dall’ossigeno più rarefatto presente nell’atmosfera, che agisce in modo lento e discreto per conferire al vino un carattere più morbido e vellutato.
  • prodotto dal 2001

annata 2007 –  degustazione del 29 maggio 2011

  • colore rosso rubino
  • al naso è molto intenso e complesso. Le note fruttate di ciliegie rosse sono più mature. C’è del vegetale, un po’ di cetriolo. Poi note di vaniglia, spezie, tostatura
  • al palato è caldo, abbastanza fresco, morbido, i tannini sono vellutati. È equilibrato e pronto. Il finale è lungo, speziato e tostato di tabacco e cacao che si addolcisce e diventa cioccolato.
  • È un vino più moderno. C’è meno tipicità ticinese, ma comunque molta piacevolezza ed eleganza.

DON GIOVANNI

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot
  • vigneti di Castel San Pietro
  • affinamento in barriques
  • prodotto dal 1996

annata 2008 –  degustazione del 29 maggio 2011

  • colore rosso rubino
  • al naso è fresco di frutta rossa come ribes e amarena. C’è un po’ di vegetale e di erbaceo, un po’ di speziatura e un po’ di tostatura
  • al palato la prima sensazione è di molta freschezza, cioé acidità importante. C’è un buon ritorno fruttato. il tannino è ancora leggermente acerbo e verde.

IL FORNO

  • Ticino DOC
  • uve: Cabernet Franc
  • vigneto di Pedrinate
  • affinamento in barriques

LOVERCIANO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot
  • vigneti: da Castel San Pietro e da un piccolo appezzamento a Coldrerio
  • affinamento in barriques di secondo passaggio
  • prodotto dal 1997

RUBRO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot
  • vigneti di Castel San Pietro
  • affinamento in barriques
  • prodotto dal 1988

annata 2008 –  1 – degustazione assaggio del 29 maggio 2011

  • colore rosso rubino intenso
  • al naso intense note di frutta matura, di ciliegie nere. Cuoio, pepe nero, chiodo di garofano, geranio, vaniglia. Ancora un po’ chiuso.
  • al palato il vino sembra esprimersi meglio che al naso. È caldo, di buona struttura, c’è molta freschezza. deve ancora un po’ equilibrarsi. Il tannino è ancora un po’ verde.
  • Con questo vino si ha la sensazione di un salto di qualità, che di sicuro si apprezzerà con grande entusiasmo fra qualche anno …

annata 2008 – 2 – assaggio dell’ 8 ottobre 2011

  • dopo pochi mesi ho avuto l’occasione di riassaggiarlo, proprio in occasione della festa evento dei 180 anni dell’azienda, e ho avuto l’impressione di un vino ancora migliorato soprattutto nell’equilibrio.

RUBRO DI RUBRO

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot
  • vigneti di Castel San Pietro
  • Il Rubro di Rubro è una selezione delle migliori barriques di Rubro, a cui una volta scelte viene fatto fare ancora qualche mese di affinamento.
  • affinamento in barriques
  • prodotto dal 1995 e prodotto solo in annate eccezionali: prodotte il 1995, 2000, 2006, 2007, 2009
  • produzione annua: circa 1’500 bottiglie

annata 2007 –  degustazione del 29 maggio 2011

  • colore rosso rubino intenso
  • al naso intense note dolci e speziate di vaniglia. Poi frutta matura di ciliegie nere, del vegetale come note di radici di liquirizia. Leggermente balsamico.
  • al palato la sensazione di balsamico è più presente. È caldo, fresco. Persistente, finale di liquirizia e di mandorla dolce. È intenso e pieno. Grande longevità, grande potenzialità.

1831 – SYRAH

  • Rosso della Svizzera Italiana, Vino da Tavola
  • uve: Syrah
  • vigneto a Morbio Superiore, piantato nel 2001 in occasione della nascita del primo figlio di Uberto
  • affinamento in barriques
  • prodotto dal 2007
  • produzione annua: circa 2’000 bottiglie
  • il nome del vino riporta l’anno 1831 di fondazione della Cantina Valsangiacomo

annata 2008 –  degustazione del 29 maggio 2011

  • colore rosso porpora, quasi ancora violaceo
  • al naso è intenso di frutta e spezie: cuoio, fragole, un po’ di peperone, carruba, chiodo di garofano
  • al palato si ha subito una buona sensazione di equilibrio tra freschezza e morbidezza. Ritorna la speziatura tipica e anche un po’ di tostatura data dalla barrique.

 
F.lli Valsangiacomo
Viale alle Cantine 6
6850 Mendrisio
Tel: 091 683.60.53
www.valswine.ch

 

Like this Article? Share it!

Leave A Response