lunedì, maggio 21, 2018
TIciVINO

RAPPORTO VENDEMMIA 2009

Condizioni meteorologiche e sviluppo della vite: I mesi invernali di gennaio, febbraio e marzo hanno registrato temperature nella norma, con gelate non rilevanti. Le precipitazioni di gennaio sono state in tutto il Cantone ben al di sotto della norma, contrariamente ai mesi di febbraio e di marzo i quali hanno registrato precipitazioni abbondanti. Nei tre mesi presi in esame vi sono stati 21 giorni con precipitazioni (almeno 1 mm).

Germogliamento in linea con le annate precedenti: Il germogliamento è avvenuto in linea con la fenologia riscontrata durante gli ultimi dieci anni. Lo sviluppo dei germogli è stato abbastanza eterogeneo nelle prime fasi vegetative, ma con il mese di maggio (il più caldo da quando vengono effettuate le misurazioni meteorologiche in Ticino) la crescita vegetativa è diventata omogenea con uno sviluppo molto veloce.

Fioritura precoce: Il caldo del mese di maggio ha anticipato la fioritura della vite da una settimana a 10 giorni rispetto alla media, ed il bel tempo che ha caratterizzato questo periodo l’ha fatta terminare velocemente. Tutto sommato la fioritura ha avuto un andamento normale con una durata di circa 10 giorni. La percentuale di fiori fecondati è stato generalmente superiore a quello riscontrato durante il 2008.

Alto potenziale di raccolta: La buona percentuale di fiori fecondati ha portato ad avere grappoli abbastanza “pieni” e si poteva dunque già prevedere un’annata con una carica produttiva superiore rispetto al 2008. Anche le stime del raccolto hanno confermato un carico produttivo leggermente superiore al chilogrammo al metro quadro in quasi tutte le zone viticole. Nel Sopraceneri i grappoli si presentavano con un numero di acini superiore al Sottoceneri. L’inizio dell’invaiatura è stato abbastanza precoce, si vedevano i primi acini di Merlot invaiati già a metà luglio, è diventata evidente verso il 20 luglio, poi l’evoluzione è stata rallentata soprattutto nel Sopraceneri molto probabilmente a causa delle frequenti precipitazioni. Verso metà agosto le uve Merlot erano completamente colorate praticamente in tutte le zone a parte le zone più tardive (valli superiori) e i vigneti posti in altitudine. La grandine ha colpito a più riprese alcune zone del Cantone arrecando danni all’uva come pure agli impianti di sostegno. Ricordiamo la tromba d’aria che ha colpito il Sottoceneri verso metà luglio e la grandinata di metà settembre nella zona di Biasca. Alla vendemmia lo stato sanitario dell’uva era buono, è stato indispensabile un lavoro preciso di cernita alla vendemmia e alla ricezione in cantina a causa degli importanti attacchi di insetti specialmente calabroni e vespe, i quali in alcuni casi hanno potuto causare il marciume acido.

Raccolto:  L’annata viticola si è quindi tradotta in quantitativi e gradazioni decisamente soddisfacenti, con quasi 63’000 q di Merlot consegnato, che corrisponde in media ad un 11% di consegne in più rispetto alla media degli ultimi 10 anni. Le variazioni nei distretti rispetto a detta media sono però piuttosto marcate e vanno da un più 25% a un più 7%, Valle Maggia esclusa. Questa regione ha sì consegnato tre volte più uve Merlot dell’anno scorso, ma non ha comunque raggiunto i livelli degli anni precedenti.

la gradazione media delle uve Merlot è decisamente soddisfacente in quanto ha raggiunto i 21.0 Brix (87 Oe), risultato migliore rispetto alla media degli ultimi 10 anni. Sulla base di quanto stabilito dal Comitato IVT, alla gradazione media indicata, il prezzo indicativo delle uve Merlot è di fr. 415.- / q.   Il valore globale delle uve Merlot ticinesi tassate ammonta a circa 25,3 milioni di franchi, mentre l’insieme di tutte le varietà tassate supera un valore di 29,1 milioni, valore questo superato solo altre due volte negli ultimi vent’anni, segnatamente nel 1991 e nel 2004.

I viticoltori con vigneti solo in Ticino sono 3’368, quelli con vigneti solo in Mesolcina sono 162 e quelli con vigneti sia in Ticino che in Mesolcina sono 21, per un totale di 3’551 viticoltori che hanno annunciato un vigneto.

Corriere del Ticino – articolo 1 dicembre 2009

fonte: DFE – qui

 

 

…..

Like this Article? Share it!

Leave A Response