lunedì, giugno 25, 2018
TIciVINO

VINATTIERI ROSSO 2004 e 1985

A volte succede di essere cosi fortunati da poter assaggiare qualche gioiello raro, perchè introvabile, di qualche annata passata, di qualche grande vino del Ticino. A volte succede che poi l’annata introvabile è magari anche la prima annata prodotta.  A volte succede di poter assaggiare due annate di un vino prodotto a 20 anni di distanza e accorgersi, che il vino è cresciuto nel tempo. È migliorato, è cambiato. Negli anni, infatti, sono cambiati alcuni elementi: intanto la bottiglia e ovviamente anche un po’ l’etichetta. Ma soprattutto nel 1985, la prima annata di Vinattieri Rosso prodotta, sono state imbottigliate più di 15 mila bottiglie. Oggi la resa è diminuita e vengono prodotte circa 10 mila bottiglie all’anno.

Vinattieri 1985

Il Vinattieri 1985 è oggi un vino ancora vivo nel colore e nel corpo.  I profumi tendono tutti al terziario. Sono profumi eterei di goudron e tabacco in prevalenza, a cui si aggiunge tutto un corollario di note fruttate, ormai mature e intense note balsamiche di muschio, soprattutto.  Grande freschezza e tannini morbidi. Intensità e ancora tanta persistenza.  Al palato il vino conferma tutta la sua nobile austerità e si rivela davvero diverso dal Vinattieri moderno, più carnoso, più polposo, più opulento, più ricco. L’annata 2004, che non è certo stata molto rappresentativa per il Canton Ticino, oggi, è piacevolmente bevibile e ci affascina molto il confronto delle due annate.

Vinattieri Rosso 2004 e 1985.

 

Vinattieri, Ligornetto
la barricaia

… a volte succede …

Vittoria Fagetti

 

26 gennaio 2011 alle ore 17.15

Renato Cordaro ha commentato: Concordo pienamente con il commento di Vittoria, certamente è un esperienza emozionante, unica e curiosa, considerato appunto il fatto che proprio nelle prime annate il Vinattieri rosso era di altra concezione..

07 febbraio alle ore 16.57

 

 

 

 

 

Like this Article? Share it!

Leave A Response