venerdì, luglio 20, 2018
TIciVINO

COSTAMAGNA

SAN ZENO COSTAMAGNA

  • Ticino DOC
  • uve: Merlot
  • vigneto di 5 ha in località: Lamone
  • resa: 400 gr x mq
  • breve appassimento delle uve
  • macerazione sulle bucce per oltre 20 giorni
  • affinamento in barriques nuove per 22 mesi
  • produttore: Claudio Tamborini, Lamone – qui

 




annata 2010 e 2011

degustazione del 3 settembre 2013 (nell’ambito di un evento di Donne&Vino)

By Anna Valli

Mi hanno chiesto di scrivere 2 righe sulla degustazione da Tamborini del vino Costamagna. Apro sicuramente con elogi a Claudio Tamborini, ed è lunga la lista per cui si merita lode, garantita dai suoi successi, cioè dal trionfo che hanno riscosso i suoi vini nei vari concorsi svizzeri di cui ha sempre primeggiato.

Noi donne, abbiamo ricevuto l’invito all’assaggio del Costamagna 2011, quando abbiamo reso visita alla sua Vinoteca, il tema era la passione, presa di spunto dal suo emblematico logo, il vino per passione. Curiose abbiamo chiesto del suo vino di punta, appunto il Costamagna, allora esaurito, per la grande richiesta.

Esattamente il giorno dopo l’incontro, Claudio Tamborini, mi invia la data stabilita per la degustazione. Accettiamo senza remore e apprezziamo il suo gesto, così’ il 3 settembre alle h. 19.00, ci ritroviamo nella sua rinnovata Vinoteca, che a me, ha dato l’impressione di essere stata ulteriormente  migliorata dalla volta precedente. Ci fermiamo sotto, in enoteca, il gruppo è ristretto e molto partecipe, come la volta scorsa, la calorosa accoglienza ci fa sentire importanti. Marco Rasetti, ha preparato ”cosine” sublimi, la qualità dei prodotti  offerti, ci stuzzica, per fortuna che ho richiesto qualcosa di veloce…. insomma il buffet molto curato, appagava la sola vista, disposti sul buffet avevamo :

  • Salmone selvaggio Alaska della macelleria Stuppia servito con Senape di Meaux profumata al malto di Whisky delle distillerie di Macallan e Glenfarcals
  • Torta alle verdure e formaggio
  • Selezione di formaggi composta da:
    • Mini bouchon del Poma di Tremona al naturale e al pepe Vallemaggia e alle erbette profumati all’Olio del Ceresio (Tamborini)
    • Robiola ai 2 latti (capra e mucca) selezione Guffanti Arona e Formai dal Mut DOP alta Valle Brembana selezione Guffanti servite con confettura di uva Sagrantino e mostarda di fichi Vannini
  • Selezione di Salumeria Nostrana composta da:
    • Mortadella di Fegato,
    • Salame Nostrano,
    • Luganighetta fresca al metro della salumeria Ferrazzini Mendrisio e
    • Lardo di Arnad DOP della Bertolin di Arnad
    • tutto accompagnato da Grissini stirati piemontesi, delicatezze per il palato!!

Tutte sull’attenti ascoltiamo la storia del suo Costamagna.

Nasce da un vigneto a Lamone, ci racconta un episodio curioso  sul quel terreno, insomma da una offerta fatta anni prima, gli si ripresenta la possibilità di acquistarlo dopo anni  e con migliore vantaggio per l’arguto produttore, sempre attento al buon affare !!

5 sono gli ettari che si estendono nella sua tenuta, buona è l’esposizione, i terreni sono adatti e così’ rimpianta con barbatelle di merlot selezionate. La cura è affidata alla squadra esterna, anche li’, si dilunga riconoscendo il lavoro pesante dei suoi uomini.

Non si transige in vigna, uno spoglio di grappoli per garantire una bassa resa, attorno ai 400 gr a mq2  certamente la concentrazione è maggiore e il succo che si estrae è denso e ricco di proprietà, i presupposti per produrre un grande vino.

Vendemmia accurata, un veloce appassimento delle uve, che un enologo valtellinese segue con rigore, serve per ridurre la quantità d’acqua ed aumentare la materia zuccherina, che arricchirà il suo grado alcolico e sicuramente la struttura del vino, dopo la spremitura il mosto rimane a lungo nei tini sulle sue bucce, da 20 a 22 giorni, passa nelle barrique nuove, maturando e affinando per i successivi 22 mesi,

Claudio, ci svela un piccolo segreto del suo Costamagna e così’ sia, rimane custodito nella nostra esperienza. Marco è pronto e ci offre il calice per degustare l’annata 2011.

Disinvolto Marco Rasetti, che tanto va della mia ammirazione per la sua conoscenza e professionalità, racconta il dettaglio tecnico della degustazione,

  • (2011) – In effetti richiede tempo ad aprirsi, il vino è giovane, il colore è di un rubino carico, molto profondo e scuro, le note sono di frutta  e si riconoscono delle spezie, la presenza dell’alcol è percettibile, non disturba in bocca alleato dalla corposità del vino, è già quasi morbido, buona  freschezza e sapidità lo accendono, i tannini si sentono, sono marcati e asciutti, la loro grana è fine, elegante, ha una buona apertura e procede il percorso senza intoppi, lasciando un buon finale gustoso e caldo, mentre si commenta, Marco è già pronto col servizio del Costamagna 2010.

E’ una mini verticale che ci vuole offrire ed è emozionante assaggiare il vino premiato con la medaglia d’oro, anche questa è una super sorpresa di cui siamo veramente esaltate.

  • (2010) – L’anno di maturazione e affinamento in bottiglia viene espresso dall’intensità dei suoi profumi, complesso e audace, in bocca si accende, buona la sua freschezza, i tannini sono fusi nel vino, danno carattere, siamo tutte d’accordo sull’equilibrio e sull’armonia, ci piace la morbidezza, lo stile importante mentre ci accorgiamo della sua  lunga persistenza in bocca, e così’ cominciamo a stuzzicare, non solo Claudio Tamborini …. ma tutte le vettovaglie presentate da Marco Rasetti.

Ci siamo distinte nel nostro hobby preferito, lanciandoci poi nel frenetico shopping !!

Un’altra serata di spicco per Donne&Vino e di cuore ringraziano per il bel regalo.


Anna Valli

gruppo Donne & Vino

Canton Ticino










Leave A Response

Questo sito fa uso di cookie di profilazione di parti terzi per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il traffico generato maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi